Fonte di benessere
dal 1868

Alps Italia S.r.l.

Corso Monforte 15 20122 Milano (MI)

P.IVA 0927022096

Tel: +39 02 764 5521

email

Stabilimento

Via alla Fonte, 8

22024 Alta Valle Intelvi CO

Italy

Nata da una sorgente profonda e perenne di montagna

Nata da una sorgente profonda e perenne di montagna

Così veniva descritta una volta l'Alta Valle d'Intelvi e così appare ancora oggi a chi vi si reca per ammirarne la bellezza e godere dei suoi splendidi panorami al confine tra Italia e Svizzera.

Al sommo della valle, a novecento metri d'altezza e in prossimità di Lanzo, venne scoperta centocinquant'anni fa in località Paraviso la sorgente di un'acqua minerale quasi unica nel suo genere, utilizzabile a scopo medico-curativo.

Nel corso degli anni, questa sorgente ha conservato la purezza originaria e le principali caratteristiche organolettiche. Proposta ora al pubblico con il marchio ALPS, evoca già nel nome la rara armonia dei luoghi dove nasce e da cui trae le sue proprietà salutari.

Fonte di benessere

Ha buone proprietà diuretiche e favorisce l'eliminazione dell'acido urico. Na+
3,3
mg/l

Consigliata per il bassissimo contenuto di sodio, a coloro che soffrono di diabete o di ipertensione. K+
0,5
mg/l

Aiuta i reni nella loro funzione e attiva i processi digestivi, controllando l'acidità grazie all'alto contenuto di bicarbonato. HCO3-
268
mg/l

La qualità di quest'acqua merita indubbiamente maggiore visibilità, ed è per tale motivo che tutta la fase di design, dalla scelta del tipo di bottiglia alla grafica dell'etichetta, è particolarmente curata.

Acqua Minerale
Naturale 500ml

SCARICA PDF

Acqua Minerale
Frizzante 500ml

SCARICA PDF

Acqua Minerale
Frizzante 500ml

L'acqua
dell'antica fonte in
un moderno impianto

L'acqua dell'antica fonte in un moderno impianto

L'acqua dell'antica fonte rinasce e viene imbottigliata in uno stabilimento completamente ristrutturato, dove è stata installata uan moderna linea automatica che provvede ad ogni operazione, fino al confezionamento finale per il trasporto e la spedizione.

La qualità di quest'acqua merita indubbiamente maggiore visibilità, ed è per tale motivo che tutta la fase di design, dalla scelta del tipo di bottiglia alla grafica dell'etichetta, è particolarmente curata.

La combinazione dei due elementi, e cioè eccellenza qualitativa e presentazione di alto livello, danno origine ad un prodotto "premium", situato nella fascia superiore del mercato. E questo lo avevano già capito quei vecchi intenditori di un secolo e mezzo fa.

Una storia
di 150 anni

Una storia di 150 anni

"Lanzo d’Intelvi è stato dalla natura beneficato anche col dono di acque purissime e salutari, la cui fonte, recentemente scoperta, venne analizzata da S.E. il Senatore del Regno Antonio Berti, professore di clinica medica a Venezia, che dichiarò rarissimo nel suo genere questo tesoro naturale, giudicandolo prezioso per la cura di molte malattie e da usarsi anche per bagni e docce."

Fu nel 1868 che un appassionato di montagna, esplorando la valle, scoperse le due polle originarie e ne fece analizzare l’acqua. Avuta conferma da illustri clinici dell’epoca delle notevoli e rare proprietà curative riscontrate, decise di sfruttare la sorgente

Due anni dopo, sorse a Lanzo lo stabilimento Paraviso, che fu il primo albergo di tutta la Valle d’Intelvi, rese possibili le cure termali in sito e permise l’imbottigliamento dell’acqua.

Agli inizi del ‘900, lo stabilimento era uno dei resort di lusso della borghesia milanese e di quella società aristocratica che frequentava abitualmente le terme.

Furono davvero in molti che passarono qui a bere l’acqua, attirati anche dall’aria salubre e dalla bellezza dell’ambiente montano. Il ciclone della Seconda Guerra mondiale rese l’impresa antieconomica, l’albergo fu chiuso e poi demolito mentre la polla d’acqua andò dispersa.

Nel 1961, arrivò a Lanzo un industriale milanese che, innamoratosi del luogo, si impegnò in non facili indagini idrogeologiche. Le ricerche si conclusero con successo nel 1966, individuando una polla a ventun metri di profondità, dove sgorgava un’acqua batteriologicamente pura, limpida, inodore, incolore e di sapore assai gradevole.

Il nuovo proprietario fece realizzare un moderno impianto di pompaggio e trasporto attraverso condotte in acciaio inossidabile, secondo criteri igienici e tecnici all’avanguardia.

Anche l’imbottigliamento avveniva proprio là dove sorgeva l’antico albergo e il proprietario era solito raccontare con orgoglio ai visitatori di aver finalmente trovato "la sua fonte miracolosa".

Grazie alla qualità riconosciuta, l’acqua minerale ”Paraviso” cominciò ad affermarsi sul mercato e ad essere esportata anche all’estero.